SERVIZI AGGIUNTIVI E BIGLIETTERIA – UNA PRESTAZIONE TRASPARENTE

SERVIZI AGGIUNTIVI E BIGLIETTERIA – UNA PRESTAZIONE TRASPARENTE

I servizi aggiuntivi di libreria, editoria, merchandising, guardaroba, didattica e audioguide, mostre e valorizzazione della Soprintendenza sono gestiti da imprese private con una concessione che si è estesa ai servizi di prenotazione, biglietteria e ai controlli accessi.

Per l’area di Roma (vedi scheda 1) il Concessionario è un’Associazione temporanea di Imprese (Ati) formata da Electa e Coopculture (ex Pierreci).
In qualità di mandataria dell’Ati, Electa gestisce direttamente i servizi di libreria, editoria, merchandising, promozione e valorizzazione; Coopculture le prenotazioni, biglietteria e controllo accessi, guardaroba, audioguide e didattica.

La concessione è unica, e comprende siti e musei della Soprintendenza dell’intera area del Comune di Roma, fino alla Villa di Livia, Gabii, la Villa dei Sette Bassi e l’Appia Antica. Questo prezioso patrimonio è gestito in maniera unitaria e integrata, con dotazioni di servizi, di promozione, di pubblicazioni, di mostre di uguale livello (che ha pochi eguali nel panorama italiano). È improprio parlare di concessioni parcellizzate per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano, Terme di Caracalla e così via.

La concessione sostiene il bilancio della Soprintendenza, che non percepisce finanziamenti dallo Stato, garantendo delle entrate sotto varie forme – introiti di biglietteria, canone fisso, royalties sui servizi aggiuntivi. I ricavi di biglietteria sono versati dal Concessionario due volte alla settimana. Di seguito si dà conto dell’articolazione della concessione, esemplificandola con i dati del 2015.


BIGLIETTERIA


La biglietteria è un contratto di servizio, l’introito è interamente della Soprintendenza, che riconosce un aggio del 14% al Concessionario e incassa l’86% del prezzo dei biglietti d’ingresso. Nel 2015 per tutte le sedi la vendita di biglietti (incluso Roma Pass):

Incasso lordo 47.048.411,50 euro
incasso Soprintendenza (86%) 40.461.633,89 euro
quota del Concessionario (14%)   6.586.777,61 euro

   

SERVIZI AGGIUNTIVI


Per la gestione dei servizi aggiuntivi il Concessionario versa alla Soprintendenza un canone annuo fisso di 154.937,07 euro e inoltre le riconosce royalties di entità variabile.

  • LIBRERIE

Sugli introiti dei punti vendita di libri e gadget il Concessionario riconosce alla Soprintendenza una royalty variabile a seconda delle sedi.
Per il Colosseo I piano, Foro Romano /Palatino, Palazzo Massimo, Palazzo Altemps la royalty versata dal Concessionario alla Soprintendenza è del 30,2% dell’incasso netto defiscalizzato.
Nel 2015 queste librerie hanno incassato:

Ricavi netti 3.579.208,42 euro
royalty Soprintendenza (30,2%)  1.080.920,94 euro

Per le Terme di Diocleziano, Crypta Balbi, Terme di Caracalla, Appia Antica, il Colosseo 2 (bookshop piano terra) la royalty versata dal Concessionario alla Soprintendenza è del 10% dell’incasso netto defiscalizzato.
Nel 2015 queste librerie hanno incassato:

Ricavi netti 1.772.033,74 euro
royalty Soprintendenza (10%)   177.203,37 euro
  • VALORIZZAZIONE

Visite speciali (siti ad accesso limitato)
Gli introiti delle visite speciali con guida sono del Concessionario, che corrisponde alla Soprintendenza una royalty del 30,2% dei ricavi netti sotto forma di servizi (integrazione estiva servizi di accoglienza).
Nel 2015 le visite speciali con guida hanno incassato:

Ricavi netti 1.148.405,00 euro
royalty Soprintendenza netto pro rata Iva 307.627,84 euro

prenotazioni visite speciali con guida nel 2015:

Ricavi netti 335.910,80 euro
royalty Soprintendenza 89.981,77 euro

Mostre
Gli investimenti sostenuti dal Concessionario per realizzare le mostre medesime e i progetti non profit sono decisi dalla Soprintendenza, e a essa rendicontati. Per sostenere i costi della produzione delle mostre e della gestione delle attività di valorizzazione il Concessionario introita il 69.8% del supplemento, solitamente di 3 euro, ai biglietti. Il 30,2%, in linea con la royalty massima del contratto, viene versato alla Soprintendenza ogni 30 giorni indipendentemente dai costi sostenuti.
Il margine operativo lordo del Concessionario (differenza tra ricavi e costi) è pari a un valore medio del 8%, e comunque non superiore al 14%.
Nel 2015 le mostre hanno realizzato:

Introiti 15.892.178,00 euro
quota Concessionario (69,8%) 11.092.740,24 euro
quota Soprintendenza (30,2%) 4.799.437,76 euro

Le iniziative realizzate sono ancora in fase di chiusura e di rendicontazione; dal primo preconsuntivo, gli investimenti sostenuti dal Concessionario, con l’esclusione delle spese amministrative, legali e generali, che saranno aggiunte in fase di rendicontazione, sono stati pari a 9.423.000 Euro.
Di seguito un elenco esemplificativo delle principali iniziative del 2015:

  1. Mostra Terrantica
  2. Esposizione Lacus Iuturnae
  3. Installazione Critic Globus
  4. Mostra Florence Henri
  5. Mostra Henry Moore
  6. Apertura Rampa Domizianea
  7. Mostra Forza delle rovine
  8. Sito internet
  9. Progetto Verba / campagna promozionale Appia antica
  10. Antiquarium del Foro
  11. Preparazione esposizione Santa Maria Antiqua
  12. Editoria scientifica, attività e materiali promozionali e ufficio stampa
  • DIDATTICA E DIVULGAZIONE

I servizi di didattica e divulgazione comprendono audioguide, radioguide, visite guidate.
La Concessione non prevede che la Soprintendenza incassi royalties per la didattica e la divulgazione, al fine di garantire questi servizi a un prezzo più basso, e la loro presenza anche nelle sedi dove non sarebbero economicamente sostenibili.
Incasso lordo per la didattica e la divulgazione nel 2015:

audioguide 2.538.806,00 euro
visite guidate 544.974,50 euro
Le visite guidate non sono una esclusiva del Concessionario. Purché munite di regolare patentino altre guide, individuali o aderenti a imprese e associazioni, possono operare all’interno degli spazi della Soprintendenza. Durante lo svolgimento del loro lavoro, a queste guide come a quelle del Concessionario, è garantito l’ingresso personale gratuito. Per facilitare l’accesso, a ogni guida con patentino è concessa, su richiesta, una tessera annuale a ingressi illimitati. Per motivi di sicurezza i turni di accesso per le visite guidate sono contingentati e raggiungono il numero di 314 al giorno nel periodo dell’anno con l’orario di apertura più lungo (10h e 45’ - dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto). Nel 2015, al Concessionario ne sono spettati una media di 42, ai tour operator e alle guide turistiche 272. Il Concessionario con le sue guide garantisce gratuitamente alla Soprintendenza visite istituzionali e a particolari categorie di cittadini, cosa che non è richiesta alle altre guide.


PREVENDITA E PRENOTAZIONE


La concessione non prevede royalties per la Soprintendenza dai diritti di prenotazione e prevendita al fine di garantire questo servizio a un prezzo più basso, e la presenza anche nelle sedi dove non sarebbero economicamente sostenibili.


Incasso per il servizio prenotazione nel 2015:

Totale 3.536.091,50 euro

ATTIVITA' GRATUITE DEL CONCESSIONARIO


Nel corso degli anni lo sviluppo delle attività e delle sedi della Soprintendenza ha comportato un aumento dei servizi gratuiti obbligatori spettanti al Concessionario. Le ore lavoro per assicurare all’utenza i servizi gratuiti ammontano a 70.000 nel 2015.
In origine questi servizi comprendevano:
  1. – servizio guardaroba nelle sedi del Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps e Palazzo Massimo
  2. – visite guidate di rappresentanza
  3. – call center per tutti i siti e musei della Soprintendenza
  4. Si sono aggiunti i servizi di:

  5. – controllo accessi e assistenza alle code per il circuito Colosseo Foro Romano e Palatino e nelle altre sedi museali
  6. – tre punti informazione turistica nel circuito Colosseo, Foro Romano e Palatino
  7. – servizio guardaroba nelle sedi del Museo Nazionale Romano, di Terme di Diocleziano e Crypta Balbi


PROROGA


La concessione è in proroga a tempo indefinito, fino all’espletamento di una nuova gara per i servizi aggiuntivi e la biglietteria. Dopo una proroga della durata di un anno nel 2009, questo regime è stato sancito dal 2010, con il decreto legge 30 dicembre 2009, n. 194, convertito con modificazioni dalla Legge 26 febbraio 2010, n. 25. In regime di proroga il Concessionario non può rinunciare a nessuno dei servizi cui si è impegnato.

2015 IN CIFRE

voce totale (in euro) Soprintendenza Concessionario
biglietteria (con Roma pass) 47.048.411,50 40.461.633,89 6.586.777,61
librerie (30,2%) 3.579.208,42 1.080.920,94 2.498.287,48
librerie (10%) 1.772.033,74 177.203,37 1.594.830,37
visite speciali 1.148.405,00 307.627,84 840.777,16
audioguide 2.538.806,00 0 2.538.806,00
visite guidate 544.974,50 0 544.974,50
prenotazione prevendite 3.536.091,50 0 3.536.091,50
prevendite visite speciali 335.910,80 89.981,77 242.959,03
Totale 60.503.841,46 42.117.367,81 18.383.503,65


SCHEDA 1


La concessione dei servizi e della biglietteria della Soprintendenza fino al 2015 comprende:
  • Colosseo
  • Foro Romano
  • Palatino
  • Domus Aurea
  • Terme di Caracalla
  • Appia antica (Villa dei Quintili e Cecilia Metella)
  • Crypta Balbi
  • Terme di Diocleziano
  • Palazzo Massimo
  • Palazzo Altemps.

Per la didattica e la promozione include altri monumenti distribuiti dentro e fuori la città:

  • Templi del Foro Boario
  • Villa di Livia
  • Parco delle Tombe della via Latina
  • Aventino
  • Gabii
  • Arco di Malborghetto
  • e altro
AllegatoDimensione
Specchietto visitatori totali Soprintendenza - Una Prestazione Trasparente5.23 KB
Biglietteria e servizi aggiuntivi.pdf106.36 KB