Antiquarium di Lucrezia Romana

Figura maschile facente parte di una fontana

I materiali in esposizione provengono dalle indagini archeologiche preventive effettuate nell’ex Municipio X (ora parte del VII) negli ultimi venticinque anni, in gran parte da terreni ai lati dell’antica Via Latina ed al suo percorso naturale più antico, conosciuto con il nome moderno di Via Castrimeniense.

    Sono state messe in luce presenze risalenti fino all’età preistorica
  • necropoli dell’età del rame (III millennio a.C.);
  • insediamenti dell’età del bronzo (II millennio a.C.);
  • necropoli relative alla Civiltà Laziale (XI – VI sec.a.C.);
  • testimonianze di apprestamenti di bonifica agraria di età repubblicana;
  • corredi di tombe a camera di età medio repubblicana (fine IV inizio III sec. A.C.), riconducibili a sepolture di carattere gentilizio.

Da ville, edifici e sepolcri dell’ultima età repubblicana e della prima età imperiale provengono diverse sculture in marmo. La maggior parte del materiale di età imperiale proviene dalle necropoli. Lo studio dei corredi deposti nelle tombe ci introduce nella vita privata romana, facendoci conoscere un artigianato specializzato attraverso gli oggetti offerti: vasi, lucerne, monili, materiali da lavoro e per la toletta femminile, giocattoli, fornendo informazioni sulla moda e il costume.